NEL FUTURO DA OLTRE 50 ANNI.

Parte integrante di Bianchi Industry, realtà guidata con successo dalla famiglia Trapletti, Bianchi Vending è il marchio Italiano specializzato nella produzione di distributori automatici per i settori Vending. Da sempre orientata allo sviluppo di tecnologie capaci di interpretare al meglio le nuove abitudini di consumo, Bianchi Vending evolve la pausa in un’esperienza di ristoro sempre più appagante, coinvolgente e personalizzabile. Il cliente, sia esso il consumatore finale o chi gestisce i distributori Bianchi Vending per far crescere il proprio business, è al centro di una strategia di sviluppo finalizzata alla sua totale soddisfazione. Un obiettivo perseguito con passione e competenza da una squadra di professionisti che, con il proprio lavoro, ha saputo affermare Bianchi Vending e il made in Italy come dei veri e propri punti di riferimento nel mercato globale della ristorazione automatica.

Cenni storici

2015. Acquisto del marchio Brasilia, prestigioso brand italiano che nel corso della sua storia ha saputo contribuire al successo globale della tradizione italiana dell’espresso. Nello stesso anno, ristrutturazione delle attività e nascita di Bianchi Industry, che unisce in un’unica realtà tre grandi marchi : lo storico Bianchi Vending, Brasilia e Bi-shop, realtà dedicata al mercato dei negozi automatici retail. Le tecnologie Bianchi Vending per rispondere alle esigenze della distribuzione automatica, le macchine Brasilia per soddisfare i baristi che ogni giorno celebrano il rito del caffè espresso: Bianchi Industry propone una gamma completa di soluzioni per tutte le esigenze della ristorazione automatica. La proprietà di Bianchi Industry è detenuta al 100% dalla famiglia Trapletti.

2014. Dopo sei anni in cui la famiglia fondatrice è stata fuori dalla proprietà, unico periodo nella storia aziendale, i Trapletti tornano ad aver il controllo dell’azienda che il capostipite Angelo ha fondato nel lontano 1959. Oggi, a proseguire il business di famiglia ci sono i figli Fabrizio, Roberto, Nadia, Mariella e Massimo, Presidente e Amministratore delegato dell’azienda.

2008. Il team italiano di ABN AMRO Capital dà vita a una nuova iniziativa rilevando, attraverso un’operazione di management buy-out, il portafoglio di private equity della banca olandese in Italia; a dicembre 2008, le quote di Bianchi Vending Group vengono trasferite a FA Capital Spa, la maggioranza del quale è posseduta da fondi riferibili a Goldman Sachs.

2008. A conclusione del percorso di sviluppo e internazionalizzazione di Bianchi Vending Group, ABN AMRO Capital S.p.A., che deteneva già la quota di maggioranza (60% del capitale sociale), nel gennaio di quest’anno acquisisce il restante 40%, diventando così l’azionista unico del Gruppo.

2007. Il Gruppo si inserisce nel mercato dell’Ho.Re.Ca. con l’acquisizione del ramo d’azienda GEM-FUTUREMA, azienda produttrice di macchine da caffè professionali da bar. La GEM-FUTUREMA nasce nel 1975, forte dell’esperienza di tre generazioni che operano sin dal 1946 nell’ambito dell’estrazione dell’espresso.

2006. Viene costruito il nuovo stabilimento di Bianchi Vending a Pescara, dove vengono prodotti i distributori della gamma del freddo.

2005. Bianchi Vending Group si accorda con ABN AMRO Capital Italia per consolidare il proprio percorso di sviluppo e internazionalizzazione. ABN AMRO entra così con quota di maggioranza nella compagine sociale del Gruppo.

2002. Dalla fusione di Nuova Bianchi S.p.A. e Tecnomet Italia S.p.A. nasce Bianchi Vending Group. Questo è un passaggio decisivo nello sviluppo dell’azienda. il Gruppo General Electric mantiene in questo neonato gruppo una quota del 20% fino ad ottobre del 2005.

2001. G.E. Capital, braccio operativo del colosso americano General Electric, da luglio entra al 25% nella Nuova Bianchi Spa, creando così varie sinergie volte a garantire una sempre maggiore crescita economico-finanziaria dell’azienda italiana.

2001. Viene costituita Union Vending Ricambi, oggi Bianchi Vending After Sales, che coordina e gestisce il servizio post-vendita ai clienti, con l’obiettivo di consegnare l’80% delle richieste di pezzi di ricambio entro 48 ore dall’ordine.

1998. Sempre quest’anno viene ammodernato lo stabilimento conosciuto oggi come Bianchi Vending Latina, che produce l’85% dei componenti per la produzione del gruppo.

1998. A settembre di quest’anno, in collaborazione con Nuova Bianchi, viene costituita in Argentina la prima delle 12 filiali denominate Union Vending, distribuite in modo capillare tra Europa, Sud America ed Estremo Oriente.

1992. La Nuova Bianchi inizia la fase di rinnovamento radicale sia dei processi produttivi, sia della gamma dei prodotti. Nuovi sono gli obiettivi, come ideare prodotti sempre più innovativi ed espandersi verso il mercato estero.

1990. Viene fondata Tecnomet Italia S.p.A, azienda specializzata nella progettazione e produzione di distributori automatici per il "freddo". Ben presto diventa leader in Italia e si distingue a livello europeo per la gamma ampia e diversificata di distributori automatici. La fabbrica, sita a Città Sant’Angelo a nord di Pescara, è tra le più moderne e tecnologicamente avanzate del comparto in Europa.

1976. Nuova Bianchi acquista lo storico marchio Faema e tutte le attività relative al settore della distribuzione automatica.

1963. Si realizzano i primi distributori automatici a marchio Bianchi.

1959. Nuova Bianchi comincia a distinguersi nella realtà industriale grazie al commercio in Italia di macchine di distribuzione automatica prodotte in America.